Pagine in eccesso

cavaliere_half_ Apprezzo e condivido la riflessione di Riccardo De Benedetti, già pubblicata sul suo blog “Cronache di Pastrufazio”
http://tinyurl.com/c48h3c3

I libri e la speranza di vita

È da qualche tempo che credo di aver superato, e di molto, la soglia che mi permette di dire: se anche evitassi tutte le attività, gli impegni, le occupazioni familiari e lavorative che riempiono le mie giornate; se le lasciassi scorrere senza parteciparvi, ebbene, anche se si verificasse questa strana e impossibile situazione, nel tempo che mi resta da vivere, non riuscirei a leggere tutti i libri che ho nella mia biblioteca. È una sensazione di finitezza maggiore di quella che mi dà l’invecchiamento delle mani o la comparsa di quei segni, labili ancora per poco, di decadenza del corpo. A tal punto i libri entrano nella biologia di una persona?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...